Infrastrutture e tecnologie, siglata la convenzione da 91 milioni di euro per i presidi dell’IRCSS Bonino Pulejo di Messina 

Via libera all’accordo attuativo che consentirà interventi infrastrutturali e tecnologici per 91 milioni di euro nei presidi dell’Ircss Bonino Pulejo fra cui l’ospedale Piemonte di Messina.

E’ stata siglata oggi, infatti, la convezione tra il Ministero della Salute – DG Programmazione Sanitaria e l’Assessorato alla Salute della Regione Siciliana che attua il progetto di investimenti presentati dall’IRCCS Bonino Puleio.
Si tratta di un percorso ambizioso che prevede azioni di rigenerazione, miglioramento delle tecnologie e costruzione di nuove infrastrutture sanitarie nella Città dello Stretto che vanno ad aggiungersi al Piano di interventi da oltre 250milioni di euro (finanziati con i fondi ex Art.20) sull’edilizia sanitaria e già in fase di attuazione.


Nello specifico, con riferimento all’ospedale Piemonte, sono stati finanziati interventi per nuove degenze specialistiche:

- l’ampliamento del pronto soccorso,

- la realizzazione del pronto soccorso psichiatrico,

- di un laboratorio di patologia clinica e del tecnopolo di ricerca con l'assegnazione della risonanza magnetica 7 tesla.

Inoltre è prevista la costruzione di un parcheggio multipiano, di una sala conferenze e quella di palestra e piscina riabilitative.
Presso il presidio neurolesi di contrada Casazza, invece, saranno realizzati alloggi per il reinserimento sociale e lavorativo con utilizzo di tecnologia domotica ed altri servizi per migliorare la struttura peloritana. Infine, al Bioparco delle Neuroscienze e delle fragilità di Mortelle verranno realizzati un maneggio per l’ippoterapia e un delfinario a scopo terapeutico e riabilitativo.
La procedura, in qualità di stazione appaltante, verrà seguita direttamente dall’IRRC Bonino Pulejo, spetterà al Ministero della Salute e alla Regione Siciliana vigilare sull’attuazione del piano.
La convenzione siglata dall’assessore alla Salute, Ruggero Razza, è il risultato dell’azione condotta dall’Assessorato in sinergia con il Ministero e l’Ircss Bonino Pulejo, che ha consentito di superare alcune criticità burocratiche perfezionando un progetto che risulterà strategico non solo per la città di Messina, ma per l’intero bacino sanitario siciliano e di una parte significativa del Mezzogiorno.

Giovedì, 31 Ottobre 2019