Ospedale “SS.mo Salvatore” di Paternò, consegnati i lavori per la rifunzionalizzazione della Farmacia

Ospedale-Paternò

Consegnati i lavori di adeguamento e rifunzionalizzazione della nuova Farmacia dell’Ospedale “SS.mo Salvatore”. L’importo complessivo dell’intervento (della durata prevista di 160 giornate lavorative) è di 611.195,00 euro.

Questo nuovo cantiere si aggiunge ai tre avviati nel corso del secondo semestre del 2020 nell’Ospedale paternese.

Sono stati già completati i lavori per il ripristino delle trave-solaio dei locali sottostanti il Centro Trasfusionale dell’Ospedale “SS.mo Salvatore”. L’opera era propedeutica alla gara integrata per la realizzazione del nuovo Laboratorio Analisi, in corso di predisposizione.

Termineranno, invece, a dicembre di quest’anno, i lavori di adeguamento dei locali da adibire a morgue (per oltre cento mila euro).

L’Ospedale verrà dotato di due nuove camere ardenti, oltre a locali per le celle frigorifere collegate con il nosocomio con un nuovo caraferetri.

Continuano anche i lavori per la realizzazione del nuovo Pronto Soccorso (per oltre un milione di euro), che restituiranno alla comunità, servita dall’Ospedale, un servizio  innovativo, sia per i percorsi di accoglienza-triage, sia per la fruibilità della zona OBI e dei servizi di supporto. Secondo il programma di avanzamento dei lavori si prevede la consegna del primo step nel mese di gennaio del 2021.

Consegnata, inoltre, questa mattina, al Pronto Soccorso dell’Ospedale “SS.mo Salvatore”, la barella di biocontenimento per il trasporto dei pazienti, con sospetto contagio da Covid-19, dalla tenda triage alla zona grigia. 

Soddisfazione e gratitudine per il conseguimento degli obiettivi è espressa dalla Direzione Strategica al direttore dell’Ufficio Tecnico aziendale, ing. Francesco Alparone, ai suoi collaboratori (RUP dei procedimenti, rispettivamente: geom. Enzo Sgrò, ingegneri Danilo Catania e Daniele Famoso), e al responsabile dell’UOSD Ingegneria Clinica, ing. Angelo Capizzi.

 

Sabato, 21 Novembre 2020