Coronavirus Sicilia: cosa fare

 

 

Anche in Sicilia è necessario rispettare i protocolli e le raccomandazioni utili ad interrompere la catena del contagio dal Coronavirus: 

ATTIENITI ALLE REGOLE E SEGUI I COMPORTAMENTI CONSIGLIATI PER SALVAGUARDARE TE E GLI ALTRI

 

 

E' un virus a RNA rivestito da un capside e da un peri-capside attraversato da strutture glicoproteiche che gli conferiscono il tipico aspetto ‘a corona’.

 

 

La malattia provocata dal nuovo Coronavirus ha un nome: “COVID-19” (dove "CO" sta per corona, "VI" per virus, "D" per disease e "19" indica l'anno in cui si è manifestata). 

 

 

 

Il nuovo Coronavirus è un virus respiratorio che si diffonde principalmente attraverso il contatto stretto con una persona malata o con soggetti paucisintomatici o asintomatici. La via primaria sono le  goccioline del respiro delle persone infette ad esempio tramite:

la saliva, tossendo e starnutendo

contatti diretti personali

le mani, ad esempio toccando con le mani contaminate (non ancora lavate) bocca, naso o occhi

In casi rari il contagio può avvenire attraverso contaminazione fecale.

Normalmente le malattie respiratorie non si trasmettono con gli alimenti, che comunque devono essere manipolati rispettando le buone pratiche igieniche ed evitando il contatto fra alimenti crudi e cotti.

 

 

 

 

Perché è un virus nuovo e come tale non ancora pienamente conosciuto. Inoltre, può dare adesioni nelle vie respiratorie profonde e sviluppare, tra l'altro, polmoniti interstiziali, ponendo a rischio la vita dei pazienti soprattutto se affetti da altre patologie croniche. 

 

 

E' importante sapere che la maggior parte delle persone (circa l'80%) guarisce dalla malattia senza bisogno di cure speciali, mentre solo circa 1 persona su 6 con COVID-19 sviluppa complicanze respiratorie.

Le persone più suscettibili alle forme gravi sono gli anziani e quelle con malattie pre-esistenti, quali diabete e malattie cardiache.

 

 

 

Assolutamente no! Devi contattare il tuo medico di famiglia o i numeri dedicati: 1500 oppure 112 o 118.

 

 

 

Le misure messe in campo, in ottemperanza alle direttive ministeriali, servono a permettere una rapida identificazione dei casi sospetti, a consentire un adeguato isolamento e trattamento dei casi e favorire la ricerca di eventuali contatti per interrompere potenziali catene di trasmissione.

 

 

Si stima che il periodo di incubazione vari in media tra 3 e 7 giorni e fino a un periodo massimo di 14 giorni.

 

 

 

La principale via di trasmissione del virus, secondo l’OMS, avviene attraverso il contatto stretto con persone sintomatiche. Ma è ritenuto possibile, che anche persone nelle fasi iniziali della malattia, con sintomi molto lievi o assenti, possano trasmettere il virus.

 

 

 

 

 

  • Indossa la mascherina
  • Mantieni la distanza di sicurezza di almeno un metro
  • Lavati frequentemente le mani, con acqua e sapone o un disinfettante a base alcolica, per eliminare il virus;
  • Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute perché il virus può essere trasmesso a distanza ravvicinata;
  • Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani perché con le mani si toccano molte superfici che possono essere contaminate dal virus;
  • Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci per impedire la diffusione di germi e virus;
  • Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
  • Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
  • Usa mascherina in lattice;
  • I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi;
  • Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo Coronavirus;
  • Se hai febbre o tosse e sei tornato dalle zone dei focolai da meno di 14 giorni contatta il medico di famiglia o l'Asp di riferimento.

 

 

 

 

L’uso della mascherina è fondamentale a limitare la diffusione del virus, sono importanti le altre misure di igiene respiratoria e delle mani. Non è utile indossare più mascherine sovrapposte. 

 

 

 

 

 

Non è ancora dimostrato che i vaccini contro alcuni tipi di polmonite, come il vaccino anti-pneumococcico, forniscano protezione contro il nuovo coronavirus, anche se questi vaccini sono indicati in categorie di popolazione a rischio per queste infezioni.

 

 

 

 

Non è ancora dimostrato che i vaccini contro l’influenza forniscano protezione contro il nuovo coronavirus. Ciò nonostante, vaccinarsi contro l’influenza aiuta a limitare il numero di persone con sintomi simil -influenzali e quindi a limitare il sovraffollamento dei laboratori e degli ospedali.

 

 

 

Allo stato attuale non ci sono evidenze scientifiche che l’uso dei farmaci antivirali prevenga l’infezione da nuovo coronavirus.

 

 

Non sono riportati dati scientifici sulla suscettibilità delle donne in gravidanza al virus. La gravidanza comporta cambiamenti del sistema immunitario che possono aumentare il rischio di contrarre infezioni respiratorie virali, tra cui quella da nuovo coronavirus. Inoltre le donne in gravidanza potrebbero mostrare un rischio maggiore di sviluppare una forma severa di infezioni respiratorie virali.

Resta consigliato, anche per le donne in gravidanza, di intraprendere le normali azioni preventive per ridurre il rischio di infezione, come lavarsi spesso le mani ed evitare contatti con persone malate.

 

 

 

Non sono stati riportati casi di trasmissione dell’infezione da altri coronavirus (MERS-CoV e SARS-CoV) da madre a figlio. I dati recenti riguardo bambini nati da madri con COVID-19 indicano che nessuno di essi è risultato positivo. Inoltre, il SARS- CoV- 2 non è stato rilevato nel liquido amniotico. E' sempre utile confrontarsi con il proprio medico.

 

 

 

Il Ministero della Salute ha realizzato un sito dedicato: www.salute.gov.it/nuovocoronavirus e attivato il numero di pubblica utilità 1500.

In Sicilia è stato predisposto il numero verde regionale dedicato 800 408787 per tutte le informazioni.

 

 

OBBLIGHI

 

Misure di prevenzione per soggetti provenienti da nazioni diverse dall’Italia

Chiunque entri nel territorio della Regione Siciliana provenendo da Stati UE e/o extra UE ha l’obbligo di registrarsi CLICCANDO QUI

I cittadini residenti in Sicilia adempieranno a tale obbligo sia mediante la registrazione sul sito sia dandone pronta comunicazione al proprio medico di medicina generale o pediatra di libera scelta.

Alle norme di cui sopra dovranno uniformarsi anche coloro che hanno fatto rientro in Sicilia nei sette giorni antecedenti la pubblicazione della presente ordinanza avvenuta il 27 settembre 2020.

(Anyone who enters the island of Sicily coming from EU and / or non-EU countries Is required to register ti the following website: CLICK HERE

Citizens residing in Sicily, when returning in the Island, are  both required to register to the website and to contact  their general practitioner or their children's pediatrician.

The above rules also apply to those returning to Sicily within seven days prior to the publication of this order, which occured on the 27 September 2020).

  • Secondo quanto stabilito nell'ordinanza del Ministro della Salute in vigore dall'8 ottobre sono in vigore le misure di prevenzione e di indagine diagnostica - test molecolare o antigenico da effettuarsi con tampone - per i soggetti che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca e Spagna. Per saperne di più sulle misure di prevenzione CLICCA QUI

ai sensi dell' Ordinanza contingibile e urgente n° 36 del 27 Settembre 2020 e n° 37 del 2 Ottobre 2020 del Presidente della Regione Siciliana e dell'Ordinanza del Ministro della Salute dell'8 ottobre 2020

 

 

 

 

 

 

 

 

LE INDICAZIONI SOPRARICHIAMATE SONO SOGGETTE A VARIAZIONI A SECONDA DELL'EVOLUZIONE DEL MONITORAGGIO EPIDEMIOLOGICO

 

Chiunque entri nel territorio della Regione Siciliana provenendo da Stati UE e/o extra UE ha l’obbligo di registrarsi CLICCANDO QUI

Le regole per i viaggi sono diverse a seconda dello Stato di provenienza o destinazione e delle motivazioni degli spostamenti.

Clicca qui per saperne di più.

 

 

 

 

 

 

 

La Regione Siciliana ha predisposto il numero verde gratuito 800458787 per assicurare ogni assistenza utile alla cittadinanza nell'ambito dell'emergenza Coronavirus. Nello specifico vengono fornite informazioni e assistenza sulle misure adottate sul territorio nazionale ed in Sicilia.

Tale servizio, attivo 24 ore su 24,  è stato anche previsto per contrastare il dilagare di dati non attendibili e notizie segnatamente false.

 

 

 

 

 

Ordinanze e disposizioni*

Le risposte alle domande frequenti sulle disposizioni del Governo per contrastare il Coronavirus sulla FASE 2 (CLICCA QUI).

 

Protezione Civile Regione Siciliana - presso il seguente link è possibile reperire tutti gli atti normativi, circolari e decreti emanati dalle autorità nazionali e regionali per il contrasto al CoViD-19. 

 

CONSULTA l'Ordinanza contingibile e urgente del 24 ottobre 2020 del Presidente della Regione Siciliana, ulteriori misure di prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica Covid-19. (CLICCA QUI) ed il Dpcm del 24 ottobre, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 25 ottobre, che introduce nuove misure restrittive in vigore fino al 24 novembre 2020 (CLICCA QUI).

CONSULTA l'Ordinanza contingibile e urgente del 2 ottobre 2020 del Presidente della Regione Siciliana,  integrazioni e modificazioni della Ordinanza contingibile e urgente n.36 del 27 settembre 2020 del Presidente della Regione Siciliana sull'uso della mascherina all'aperto. (CLICCA QUI)

CONSULTA l'Ordinanza contingibile e urgente del 27 settembre 2020 del Presidente della Regione Siciliana sull'uso della mascherina all'aperto, registrazione e tamponi rapidi per chi proviene dall'estero, controlli periodici sul personale sanitario e sui soggetti cosiddetti fragili, oltre ai divieti di assembramento. (CLICCA QUI)

CONSULTA l'Ordinanza contingibile e urgente del 12 agosto 2020 del Presidente della Regione Siciliana che regolamenta accessi per chi proviene o abbia transitato da MALTA, GRECIA, CROAZIA E SPAGNA  (CLICCA QUI) . CONSULTA la proroga con Ordinanza n° 34 del 10 settembre del Presidente della Regione Siciliana (CLICCA QUI)

CONSULTA l'Ordinanza contingibile e urgente del 13 giugno 2020 del Presidente della Regione Siciliana che consente la riapertura di attività sociali, commerciali, culturali e sportive (CLICCA QUI)

CONSULTA l'Ordinanza contingibile e urgente del 6 giugno 2020 del Presidente della Regione Siciliana che istituitsce il Protocollo sanitario SiciliaSiCura a partire dal 8 giugno 2020 e fino al 30 settembre  (CLICCA QUI)

CONSULTA l'Ordinanza contingibile e urgente del 2 giugno 2020 del Presidente della Regione Siciliana che disciplina la ripresa delle attività sociali, produttive e ricreative a partire dal 3 giugno 2020 ed elimina la quarantena per chi rientra in Sicilia (CLICCA QUI)

CONSULTA l'Ordinanza contingibile e urgente del 17 maggio 2020 del Presidente della Regione Siciliana che disciplina la ripresa delle attività sociali, produttive e ricreative a partire dal 18 maggio 2020 (CLICCA QUI)

CONSULTA tutte le ordinanze COVID-19 emanate dal Presidente della Regione Siciliana

CONSULTA il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 (CLICCA QUI)

CONSULTA il Decreto #IORESTOACASA (CLICCA QUI)

CONSULTA tutte le misure adotta dal Governo (CLICCA QUI)

VAI AL SITO DELLA PROTEZIONE CIVILE REGIONALE

 

*sezione in aggiornamento